Avellino: il cuore dell’Irpinia

0
Send Us An Enquiry
Send Us An Enquiry
Full Name*
Email Address*
Your Enquiry*
* I agree with Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step
Save To Wish List

Adding item to wishlist requires an account

249

Perchè prenotare con noi?

  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Assistenza 24/7
  • Tour personalizzati e personalizzabili
  • Guide esclusivamente autorizzate

Hai una domanda urgente?

Non esitare a contattarci tramite numero di telefono. Saremo felici di risponderti e chiarire i tuoi dubbi e le tue curiosità.
Puoi usare questo numero anche per scriverci attraverso whatsapp: +39 380 9049 909, ma attenzione, non è una chat, quindi per domande più complesse è preferibile una semplice mail
Full Day
Max People : 40
Dettagli

Situata anticamente nella zona di Atripalda, la città di Abellinum venne fondata dalle popolazioni irpine, ma con l’arrivo dei longobardi venne edificato un nuovo centro, l’attuale Avellino, divenuto secoli dopo il feudo della potente famiglia Caracciolo. Grazie alla presenza di numerosi vigneti, Avellino è meta di sempre maggiori turisti, i quali, oltre alle pregevoli opere d’arte della città, amano visitare le molte cantine e degustarne i prodotti vitivinicoli. Passeggiando lungo le tipiche strade porticate del nucleo antico della città, sarà possibile visitare il duomo dedicato a Santa Maria Assunta e a San Modestino, patrono di Avellino e fondato su strutture longobarde e normanne, l’antica dogana della città ristrutturata dall’architetto Cosimo Fanzago al quale si deve anche la costruzione della famosa fontana di Bellerofonte e la barocca Torre dell’orologio, simbolo della città. Inoltre, non può mancare una visita ai resti dell’antico castello di epoca longobarda, al palazzo di Conciliis, nel quale fu ospitato il famoso scrittore romantico Victor Hugo ed al carcere borbonico, oggi sede del museo Provinciale Irpino.

Foto